01 Gen

Un’imperturbabile cristiana evangelica compie 110 anni

Viola Brown, una cristiana evangelica che vive in Virginia, negli Stati Uniti orientali, ha festeggiato il suo 110° compleanno il 4 ottobre. Attribuisce la sua longevità alla sua costante pace interiore dovuta alla sua fiducia in Dio.

Viola Brown ha spento tranquillamente le sue 110 candele il 4 ottobre a Berryville, Virginia, una città di 3.000 abitanti. "Non permette che molte cose la disturbino", ha detto suo nipote Andrew al “The Christian Post” in un'intervista. "Si concentra sempre su qualcosa di più grande di lei".

Nata il 4 ottobre 1911, Viola Roberts attribuisce la sua longevità alla sua relazione con Dio e in particolare alla sua fiducia in Lui. È stato solo dopo un ictus l'anno scorso che l'ultracentenaria ha preso il suo primo farmaco, una bassa dose per la pressione alta. Attribuisce alla sua perfetta pace interiore il merito di averla mantenuta in salute così a lungo. "Lui [Dio] mi sveglia al mattino. Mi dice cosa fare. Non mi preoccupo di nulla", spiega l'anziana donna.

Secondo suo nipote Andrew, Viola è una "incarnazione dell'amore". "Ti senti automaticamente bene quando sei con lei". Aggiunge poi: "Lei ha questa energia positiva, questa energia della quale lo Spirito Santo la riempie”.

Una vita difficile

Americana di colore, Viola ha sofferto molto per la segregazione, la durezza della vita non l'ha risparmiata. È sopravvissuta a due mariti e a un figlio morto di cancro. Le rimangono la figlia 79enne Vonceil e la sua famiglia allargata. Non amante delle cure mediche per sé stessa, Viola si affida a Dio anche per questo.

L'anziana fa parte della Zion Baptist Church di Berryville, chiesa che raggiunge a piedi in cinque minuti. Il suo brano biblico preferito è il Salmo 27 " Il SIGNORE è la mia luce e la mia salvezza; di chi temerò? Il SIGNORE è il baluardo della mia vita; di chi avrò paura?”

Solo 17 persone al mondo sono più vecchie di Viola Brown. Sono tutte donne.

 

 

 

  • Fonte: © evangeliques.info
  • Traduzione: Tina Ranalli
  • Upload: Grazia Marano