Lug 2021

Stress - La malattia del secolo

Siete stressati anche voi? Prendetevi un paio di minuti ed insieme potremo cercare di fare qualcosa contro questa piaga del secolo.

”Sono stressato!“ Questa è l’espressione che oggi echeggia quasi ovunque. Tutti, chi più e chi meno, hanno poco tempo a disposizione e sono trascinati dal ritmo inesorabilmente frenetico dettato dalla nostra società.

Ma che cos’è di per sé lo stress, questa nuvola grigia che oscura le gioie della nostra vita? L’organismo umano è stato concepito da Dio con un sistema d’allarme molto sofisticato. Quindi, già in partenza, dobbiamo considerare che anche lo stress svolge un importante ruolo nella nostra vita. Lo si potrebbe definire anche come ”Il campanello d’allarme“ dell’organismo, poiché in pochi secondi è capace di mobilitare tutte le funzioni del corpo e metterle in uno stato di massima allerta.

La sua origine
Nello sviluppo delle civiltà lo stress è stato sempre un importante fattore di sopravvivenza. Se pensiamo ai nostri lontani antenati che coltivavano i campi, andavano a caccia o raccoglievano bacche e funghi, dobbiamo sapere che quotidianamente erano esposti al pericolo.
A differenza di oggi il nemico a quei tempi era in agguato ovunque, poteva trattarsi di un animale feroce, di ladri o altro. Bastava quindi un rumore imprevisto per far sì che l’organismo fosse messo tempestivamente in uno stato di allarme. Nel giro di qualche frazione di secondo la circolazione del sangue del nostro antenato era accelerata e tutti i suoi muscoli erano pronti all’azione. Era quindi in grado di affrontare il pericolo e la lotta, oppure, se necessario, scappare velocemente ed evitare un rischioso scontro. In queste condizioni lo stress aiutava alla sopravvivenza e non era dannoso.
Bisogna anche prendere in considerazione che le situazioni di stress dei nostri antenati erano generalmente seguite da fasi di calma e di riposo che permettevano la riduzione dello stress stesso e il ristabilimento dell’equilibrio fisico.
Oggi la situazione è completamente diversa da allora. Noi non siamo minacciati da animali feroci o serpenti, i pericoli hanno cambiato il loro volto e il nostro organismo è messo sotto stress da altri fattori, senza però avere le necessarie fasi di calma e di riposo. Viviamo, per così dire, in un continuo stato di allarme. Siamo sottoposti continuamente a situazioni di stress senza avere pause di calma intermedie che sono necessarie al ristabilimento dell’equilibrio fisico. Moltissime persone vivono di conseguenza in uno stato di continua tensione senza avere la possibilità di concedersi le necessarie oasi di pace ed è inevitabile che alcuni s’ammalino.

Noi e lo stress
Vi è sicuramente noto che gli stimoli che provocano lo stress si chiamano stressori. Ogni persona reagisce ad essi in modo diverso, è quindi importante che ciascuno cerchi di scoprire quali siano gli elementi o le situazioni che producono lo stress. Alcuni di questi fattori potrebbero essere il poco o troppo tempo disponibile, vivere con la sensazione di essere indispensabili oppure sentirsi superflui. A questi si aggiungono la continua insoddisfazione, le lotte di rivalità, la pressione dell’egoismo, l’odio, ecc.
Gli esseri umani sono stati concepiti da Dio con la capacità di decidere liberamente se seguire i consigli divini ed essere così felici con Lui oppure padroneggiare sulla propria vita. Purtroppo, pensando solo a se stesso e senza seguire il consiglio di Dio l’essere umano non è in grado di tenere sotto controllo le proprie brame e il proprio egoismo e vive quindi in balia delle sue decisioni. Al giorno d’oggi vediamo di conseguenza l’umanità lanciata in una corsa cieca verso il prestigio, la carriera e il benessere. Lo status da raggiungere è quello di superare il vicino, forse una casa più bella, un’auto più potente, vacanze più costose, ecc. Ma tutto questo a quale prezzo? La salute ne risente, le famiglie vanno in rovina, i divorzi sono all’ordine del giorno, i valori morali sono calpestati e alla fine…? Nella migliore delle ipotesi si riesce forse ad evitare un attacco cardiaco.
Ma vale veramente la pena di sacrificare la famiglia, la salute e la propria vita sull’altare dell’egoismo di una società corrotta? Se veramente apprezzate la vita, questo meraviglioso dono di Dio, è bene averne cura.
Lo stress, questo ”campanello d’allarme” ci è stato dato dal nostro Creatore per valutare meglio le situazioni della vita affinché, essendo coscienti dei nostri lati deboli, possiamo evitare di scivolare in situazioni rovinose.

Cosa possiamo fare
Possiamo combattere lo stress a livello fisico, ma soprattutto a livello spirituale e psichico. A livello fisico facendo spesso qualche passeggiata all’aria aperta, praticando con regolarità qualche sport leggero e cercando di unire l’attività fisica a quella psichica. A livello spirituale e psichico esaminando sinceramente noi stessi, come citato in precedenza, e se riscontriamo in noi broncio, rivalità, egoismo e soprattutto ozio e avarizia, è bene sapere che questi fattori sono delle vere fonti di stress.
Non a caso la Bibbia dice che per Dio queste cose sono un vituperio. A causa del malcostume e del fatto che la nostra coscienza è stata spesso messa a tacere, queste tendenze sono profondamente radicate nel cuore degli uomini. Senza Dio è impossibile liberarsene.
Possiamo però sentirci alleggeriti dai nostri pesi poiché, indipendentemente dal nostro comportamento sbagliato e dalle tendenze che abbiamo nel cuore, Dio ci ama. Il Suo amore è come un continuo fiume che scorre attraverso i secoli e giunge fino ad oggi. Ovunque giungono le Sue acque danno vita ai cuori aridi che vivono nella sofferenza e nello stress.
Dio vuole cambiare anche la vostra vita, ma non vuole violentare il vostro cuore. Egli desidera fare questo cambiamento in collaborazione con voi e dietro la vostra deliberata decisione. Insieme a voi vuole togliere le pietre e sradicare spine dal vostro cuore e aiutarvi a vivere la vostra vita in ordine con Lui e con il prossimo.

  • Fonte: © Biblicalministry.ch
  • Autore: Salvatore Farinato / GK
  • Upload: Grazia Marano