Nov 2022

Questa paura mi impedisce di avanzare.

La maggior parte delle nostre paure si suddividono in due categorie: La paura di non ricevere e la paura di perdere.
Il problema è universale, anche se sappiamo molto bene che questo non migliora il nostro stato d’animo. L’ansietà che inizia come une piccola breccia nella nostra testa apre in seguito ad una voragine e può paralizzarci, ostacolando il nostro cammino con Dio.

La dimensione divina
Molte delle nostre ansietà si riassumono in una sola domanda: “E se non dovessi riuscirci?“. Ora, se sapessimo per certo di essere sempre all’altezza, questa domanda non avrebbe più senso. Troppo semplice? No, se guardiamo la dimensione divina.
La Bibbia contiene delle dichiarazioni di fede radicali: “Io posso ogni cosa in Colui (Cristo) che mi fortifica”, oppure “Non vi preoccupate di nulla; ma, in tutto, fate conoscere a Dio le vostre suppliche”.
Quest’ultimo versetto si situa tra “Rallegratevi sempre nel Signore” e “La pace di Dio custodirà il vostro cuore e la vostra intelligenza”. Non è forse il giusto approccio: rallegrarsi, rassicurarsi, riposarsi?

Il prezzo da pagare
Spesso nella nostra vita si impongono dei cambiamenti. Ora, cambiare può essere doloroso, soprattutto se un’attitudine è ben radicata. In un certo modo, la nostra identità e la nostra sicurezza si definiscono secondo una certa routine. È doloroso anche il dover abbandonare coloro che magari ci tengono in un determinato approccio. È il prezzo da pagare. Dio ci prende per la mano per condurci verso un cambiamento: ecco tutto il sostegno di cui abbiamo bisogno.

L’aiuto di Dio
“In Dio, di cui lodo la parola, in Dio confido, e non temerò; che mi può fare il mortale? Fraintendono sempre le mie parole; tutti i loro pensieri sono vòlti a farmi del male.” (Salmi 56:4-5 – Nuova Riveduta)
Non dimentichiamoci: il nostro vero nemico non è il compito davanti a noi, è la paura.
Ora Dio ha un piano per ognuno di noi e ci dà il coraggio di agire.
Identifichiamo ciò che ci fa paura, che sia una decisione importante da prendere, una telefonata difficile da fare, cambiare qualcosa nel nostro carattere e chiediamo l’aiuto di Dio per fare i cambiamenti necessari.
Non dimentichiamo che bisogna prima agire per poter poi gustare il riposo e la fiducia.

Se riusciamo ad analizzare la situazione e a capire quale potrebbe essere l’esito più dannoso, non siamo più vittime delle nostre paure. Solo allora possiamo cominciare a trovare una soluzione, anche se dobbiamo abbandonare ogni cosa nelle mani dello specialista, il nostro Dio d’amore.
Siamo liberati dalla paura e possiamo avanzare con un pieno di energia.

 

  • Fonte: © spirituelles.info
  • Autrice: Geneviève Radloff
  • Traduzione: Giosuè Risoluto
  • Upload: Grazia Marano